top of page

Effetto Compounding: una Guida approfondita per una crescita esponenziale.


effetto compounding


Nel panorama finanziario, poche strategie rivestono un'importanza cruciale quanto l'effetto compounding, spesso trascurato dai neofiti eppure celebrato dagli investitori più esperti come il meccanismo più potente per la costruzione di un patrimonio a lungo termine. Questo articolo si propone di esplorare in profondità il concetto di compounding, dimostrando il suo potenziale trasformativo sugli investimenti e fornendo consigli pratici per sfruttarlo al meglio.

 

Cos'è l'Effetto Compounding?


L'effetto compounding, o interesse composto, è il processo attraverso il quale gli interessi generati da un investimento vengono reinvestiti per generare a loro volta ulteriori interessi. Questo ciclo di crescita continua porta a un aumento esponenziale del capitale iniziale nel corso del tempo. In altre parole, si guadagna interesse non solo sul capitale principale, ma anche sugli interessi accumulati precedentemente.

Esempi pratici dell'effetto Compounding

 

Per apprezzare appieno il potere del compounding, consideriamo un esempio concreto.

 

Immaginiamo di investire €10.000 in un fondo che offre un rendimento annuo medio dell' 8%. Senza aggiungere ulteriori contributi, e grazie all'effetto compounding, in 30 anni il tuo investimento iniziale sarebbe cresciuto a quasi €100.000 invece di 24.000. Questo esempio mostra come, anche con un tasso di rendimento modesto e senza ulteriori investimenti, il potenziale di crescita nel lungo termine sia sostanziale.

 

 

L'Importanza del tempo e della frequenza di Capitalizzazione

 

Il tempo è l'alleato più prezioso dell'effetto compounding.

Più lungo è il periodo di investimento, maggiore sarà il potenziale di crescita del tuo capitale. Ma soprattutto è la frequenza di capitalizzazione degli interessi (annuale, semestrale, trimestrale, o mensile) che gioca anche un ruolo fondamentale, con una capitalizzazione più frequente che accelera il processo di crescita.

 

Strategie per sfruttare l'effetto Compounding

Per massimizzare i benefici dell'effetto compounding, è cruciale adottare una strategia di investimento lungimirante e disciplinata.

 

L'inizio anticipato: Il pilastro fondamentale dell'effetto Compounding

L'importanza di iniziare presto negli investimenti non può essere sottolineata abbastanza, specialmente quando si tratta di sfruttare l'effetto compounding. La decisione di iniziare ad investire in giovane età può avere un impatto profondo sul potenziale di crescita del tuo patrimonio nel lungo termine.

 

Esempio pratico di Inizio Anticipato

Consideriamo due investitori, Alice e Bob, che decidono di investire in un fondo che offre un rendimento annuo medio del 7%. Alice inizia a investire €2.000 all'anno all'età di 25 anni, mentre Bob aspetta fino a 35 anni per iniziare a investire la stessa cifra annuale.

Scenario di Alice:

•   Inizia a 25 anni, investe €2.000 all'anno per 10 anni.

•   Smette di investire ulteriori fondi a 35 anni.

•   Il suo investimento continua a crescere con l'interesse composto fino a 65 anni.

Scenario di Bob:

•   Inizia a 35 anni, investe €2.000 all'anno fino a 65 anni.

•   Complessivamente, investe per 30 anni, rispetto ai 10 anni di Alice.

Sebbene Bob abbia investito per un periodo più lungo (30 anni contro i 10 anni di Alice), Alice avrà accumulato un patrimonio maggiore al momento del ritiro. Questo risultato è dovuto all'effetto compounding che ha avuto più tempo per operare sulle somme investite da Alice.

 

Risultato di Alice Grazie al potere dell'interesse composto, anche se ha investito in tutto solo €20.000, il suo investimento è cresciuto esponenzialmente nel tempo. Al momento del ritiro, il suo patrimonio potrebbe essere superiore a quello di Bob, nonostante lui abbia investito un totale di €60.000.

Risultato di Bob: Anche se Bob ha investito per un periodo più lungo, l'inizio tardivo limita significativamente l'effetto dell'interesse composto sui suoi investimenti. Di conseguenza, il suo patrimonio finale sarà inferiore a quello di Alice, nonostante l'investimento totale maggiore.

 

 

L'impatto dell'inizio anticipato sui Risultati Finanziari

 

Questo esempio illustra chiaramente come l'inizio anticipato negli investimenti possa avere un impatto drammatico sul risultato finale, grazie all'effetto compounding.

Iniziare presto fornisce al tuo investimento più tempo per crescere, evidenziando l'importanza di iniziare il percorso di investimento non appena possibile, anche con somme relativamente modeste.


In conclusione, l'inizio anticipato è più di una scelta finanziaria; è un investimento nel tuo futuro finanziario. L'effetto compounding ha il potere di trasformare piccoli investimenti regolari in significativi patrimoni nel corso del tempo.

Pertanto, indipendentemente dall'età o dalla situazione finanziaria attuale, il momento migliore per iniziare a investire è ora. Con pazienza, disciplina e una strategia di investimento a lungo termine, puoi sfruttare l'effetto compounding per costruire un futuro finanziario solido e prospero.


 

Reinvestire i guadagni: Catalizzatore dell'effetto Compounding

 

Reinvestire i guadagni è un principio fondamentale per massimizzare l'effetto compounding.

Questo approccio consiste nel reinvestire gli interessi, i dividendi o qualsiasi altro tipo di rendimento generato dagli investimenti stessi piuttosto che prelevarli. Questa strategia trasforma i guadagni passivi in motori attivi di ulteriore crescita, amplificando il potenziale di accumulo del patrimonio nel tempo.

Esempio pratico di Reinvestimento dei Guadagni

Per illustrare il potere del reinvestimento dei guadagni, immaginiamo due scenari con un investimento iniziale di €5.000 in azioni che offrono un dividendo annuo del 4%.

 

Scenario 1: senza Reinvestimento dei Dividendi

Marco decide di prendere i dividendi in contanti ogni anno, utilizzandoli per le spese personali invece di reinvestirli.

Di conseguenza, il suo investimento cresce solo grazie all'apprezzamento del prezzo delle azioni, senza beneficiare dell'effetto compounding dei dividendi reinvestiti.


Da notare che  se Marco avesse, in genere un rendimento, per esempio dal suo trading, superiore al tasso di prestito, potrebbe richiedere un prestito per le necessità sue personali e lasciare i proventi del suo trading a fruttare per lui in modo composto.

 

Scenario 2: Con Reinvestimento dei Dividendi

Luisa, al contrario, sceglie di reinvestire automaticamente i dividendi acquistando ulteriori azioni dello stesso titolo. Questo non solo aumenta il numero di azioni che possiede anno dopo anno ma accelera anche la crescita del valore del suo investimento grazie all'effetto compounding.

 

Confronto dei Risultati

Dopo 20 anni, supponendo un tasso di crescita annuale del prezzo delle azioni del 5%, il valore dell'investimento di Marco sarebbe cresciuto, ma in misura significativamente inferiore rispetto a quello di Luisa.

Il reinvestimento dei dividendi avrebbe permesso a Luisa non solo di accumulare un numero maggiore di azioni ma anche di beneficiare di una crescita esponenziale del valore del suo investimento, grazie al potere dell'interesse composto applicato ai dividendi reinvestiti.

 

 

Il principio del Reinvestimento dei Guadagni nel contesto degli ETF

Un altro esempio del potere del reinvestimento dei guadagni si può trovare negli ETF (Exchange-Traded Funds), specialmente in quelli ad accumulazione.

Gli ETF ad accumulazione reinvestono automaticamente i dividendi generati dagli investimenti sottostanti, anziché distribuirli agli investitori. Questo processo facilita il compounding senza che l'investitore debba intervenire manualmente per reinvestire i dividendi.

Vantaggi del Reinvestimento automatico

La convenienza e l'efficienza del reinvestimento automatico dei dividendi eliminano la tentazione di spendere questi guadagni o l'esigenza di reinvestirli manualmente.

Ciò assicura che ogni centesimo di rendimento venga utilizzato per alimentare la crescita futura dell'investimento, sfruttando al massimo l'effetto compounding.

Conclusione

In sintesi, reinvestire i guadagni è una strategia chiave per chiunque voglia sfruttare al massimo l'effetto compounding. Attraverso esempi pratici, abbiamo visto come il reinvestimento dei dividendi e l'uso di strumenti finanziari che facilitano questo processo possano significativamente accelerare la crescita del patrimonio.

Iniziare con una mentalità focalizzata sul reinvestimento può trasformare investimenti relativamente modesti in sostanziali risorse finanziarie nel corso del tempo, dimostrando il potere trasformativo dell'interesse composto:

 

  • Mantieni una strategia a lungo termine: Resistere alla tentazione di prelevare i guadagni prematuramente consente di mantenere inalterato il ciclo di crescita composta;

  • Contributi regolari: Aggiungere regolarmente nuovi capitali al tuo investimento può accelerare notevolmente la crescita composta;

  • Scegli investimenti a Basso Costo: Le commissioni e i costi di gestione possono erodere significativamente i tuoi rendimenti.

 


L'Impatto della tassazione sull'effetto Compounding.

 

La tassazione può ridurre significativamente l'efficacia dell'effetto compounding. Strategie per minimizzare l'impatto fiscale, come l'investimento attraverso conti pensionistici o altre strutture fiscali agevolate, possono essere cruciali per preservare i guadagni compounding.

Un esempio per tutti: Se si fa trading con un  broker italiano che quindi deve agire come sostituto d’imposta, ogni volta che un trade fa profitto, il broker trattiene un 26%. Se invece si utilizza una broker straniero, si pagheranno le imposte a fine esercizio e si avrà avuto a disposizione un 26% in più su ogni trade!!

Se immagini quanti trade fa un trader in un anno e rifletti su quanto detto finora, puoi immaginare la differenza abissale che ci sarà tra chi utilizza un broker italiano con uno che utilizzi un broker straniero.

 

Passiamo alla pratica

 

Siamo sicuri che tutto quello che hai letto è stato di grande interesse per te, ma vogliamo fare un passo in avanti.

 

Fedeli alla nostra filosofia, dove miriamo sempre alla concretezza, spieghiamo qui il sistema che utilizzano i nostri studenti per ottenere risultati eccellenti nel loro trading e che anche tu potrai ottenere, trasformando una strategia buona (infatti deve per lo meno essere profittevole se no, va da sé, non funziona) in una con il turbo.

 

 

Introduciamo il concetto del Delta

Il Delta è semplicemente l’ammontare di profitto ottenuto e realizzato, che quindi è ormai sul tuo conto, che vuoi ottenere tradando un lotto, prima di passare a fare la successiva operazione con due lotti o contratti o mini contratti.

Per decidere quale sarà il Delta che devi scegliere devi analizzare la storia della tua strategia di trading e vedere quale sia stato il suo Draw Down medio, e prendere quella cifra come riferimento.

 

Quindi se per esempio hai un Draw Down medio di 100$, potresti pensare di utilizzare un Delta, prudenziale di 80$.

Ciò significa che quando raggiungi 80$ di profitto sul tuo conto con il broker, il trade successivo sarà fatto con 2 lotti.

Ognuno dei due lotti  dovrà fare i soliti 80$ per cui, dal momento che lavorano con lo stesso trade, non appena avrai 80x2= 160 di profitto, potrai tradare 3 lotti e così via.

 

Nota che se il Draw Down arriva esattamente quando stai tradando 3 lotti, avrai una diminuzione del tuo conto.

Infatti il tuo conto aveva raggiunto 80+80x2=240. Siccome stai tradando 3 contratti e hai una perdita di 100 su ognuno dei 3 contratti=300, avrai un perdita netta di 60.

Ovviamente non è per nulla detto che il tuo Draw Down accada al terzo trade perché magari accadrà al 10° trade. In quel caso di sicuro il tuo conto diminuirà, ma assolutamente avrai ancora un enorme profitto in totale.

Da qui la possibilità di decidere se si vuole essere più aggressivi abbassando il Delta, cioè il momento in cui si passa da un contratto a due contratti e così via, esponendosi, nel caso di Draw Down che si verifica subito, ad una perdita, oppure più conservativi utilizzando un Delta maggiore.

Pertanto, tutto quanto esposto funziona in maniera eccellente in presenza di strategie di trading con le seguenti caratteristiche:

  1. Un Draw Down molto basso;

  2. Un Draw Down medio che si verifichi raramente (piccole perdite ovviamente saranno presenti, ma sto parlando del Draw Down medio);

  3. Un rischio per operazione che sia anche inferiore a 80$ in modo da avere una bassa probabilità di incorrere nel Draw Down medio davvero raramente;

  4. Un profitto medio per lotto che sia almeno 10 $. Nota che ti sto parlando di profitti medi irrisori e non ti sto parlando di necessità di fare trade con risultati eccezionali e non ti sto parlando assolutamente di percentuale di rendimento della tua strategia. A me basta che la strategia abbia le caratteristiche che ti ho appena elencato che il Compounding farà il resto. 

 

Qui di seguito vedi i risultati che i nostri studenti ottengono grazie al fatto che le strategie che insegniamo hanno le caratteristiche appena esposte.

Tieni presente che il risultato medio di ogni nostro trade è, per i nostri studenti, tra i 20 e i 30 $.


effetto compounding


Qui puoi scaricarti una tabella excel dove puoi dimensionare il tuo Delta vedendo che cosa succede nel tempo.



 

Considerazioni finali

L'effetto compounding è uno strumento potentissimo nella costruzione di un patrimonio significativo nel lungo termine.

Addirittura il suo utilizzo, con il nostro sistema, è stata la ragione per cui Larry Williams utilizzando le sue strategie, è stato in grado di ottenere un 11.300% durante una competizione mondiale di trading da lui vinto.

 


Con pazienza e strategia, l'effetto compounding può trasformare anche i più modesti investimenti iniziali in sostanziosi patrimoni.

In conclusione, l'effetto compounding rappresenta non solo un principio finanziario ma una filosofia di investimento.

Incoraggiare una mentalità focalizzata sul lungo termine, sulla pazienza e sulla disciplina è essenziale per chiunque desideri sfruttare al meglio le opportunità offerte dal mondo degli investimenti.

Con queste strategie in mente, l'effetto compounding può diventare il pilastro su cui costruire un futuro finanziario solido e prospero.

 

Kommentare


bottom of page